TrainPassion
DCC H0 Model Railways Layout
  

Stato lavori Gennaio 2018
 

Una piccola premessa...

Ho sempre usato il plurale per descrivere le varie attività nel tempo. Un motivo c'è, e non è l'altisonanza del 'majestatis', bensì il desiderio di coinvolgere mio figlio minore (quello maggior ha ben altro da fare!) in questo progetto. La mia intenzione è stata in parte premiata e in parte penalizzata dai vari altri interessi, il calcio ad esempio o i videogiochi per dirne un'altra. Tant'è... in ogni caso il 'piccolo' sta crescendo e, sporadicamente, manifesta un discreto interesse.
Perché questa premessa? Semplicemente per spiegare che i lavori procedono lentamente in quanto non c'è un gruppo dietro al progetto, ma solo la mia modesta persona e il mio limitato tempo.

Detti ciò 'andiamo' a esporre lo stato di avanzamento dei lavori. Dopo una pausa di un anno intero abbiamo messo mano alla linea aerea del tratto di parata del plastico, costruendo e installando i pali LS.
il progetto Un buon progetto nasce sempre da una altrettanto buona progettazione. Utilizziamo il nostro fedele CAD per disegnare il palo LS; dal disegno tridimensionale ricaviamo poi le quote per il master del traliccio in fotoincisione.
Il disegno del master

La lastra fotoincisa del traliccio
Il tipo di pali che vorremmo riprodurre sono i pali LS12, dove dodici sta per la larghezza in centimetri del profilo al vero. Questa misura, ridotta in scala ci dà circa 1.4 mm. Ci potremmo approssimare utilizzando una lastra da 0.5 e creando 3 sezioni, ma perderemmo molto nella finezza, quindi optiamo per una lastra da 0.4 e 4 sezioni. Stiamo più abbondanti e, in realtà, ci avviciniamo più un LS14.
Dobbiamo realizzare anche due tipi di pali, quelli tradizionali affogati nel plinto e quelli allungati con staffe per essere installati sul viadotto.
La lastra in foto è quella per i pali allungati.

applicazione del flussante

saldatura del traliccio
Separiamo i 4 pezzi e li assembliamo, allineandoli medianti i 4 fori alle estremità e perni di acciaio ramato da 0.5 mm. Quindi fissiamo le parti con le apposite mollette e applichiamo un flussante non acido.

Procediamo con la saldatura dei bordi e dei perni. AVVERTENZA IMPORTANTE!! per chi volesse intraprendere tali tipi di lavorazioni: il flussante non ha un odore sgradevole, ma è comunque tossico. Noi utilizziamo una cappa aspirante e filtrante durante tutto il processo di saldatura.
Traliccio saldato e rifinito Ripuliamo i residui di flussante con un bagno in alcol isopropilico in vasca a ultrasuoni, quindi carteggiamo e limiamo le saldature. Il palo è pronto, possiamo praticare i fori per la mensola e il tirante e saldare il perno filettato
disegno della sospensione

particolare della sospensione
Discorso a latere va fatto per il gruppo sospensione. Questo è composto di due pezzi:
1) Braccio di poligonazione e relativi attacchi alla mensola, isolatore e raccordo dei tiranti di poligonazione
2)staffa e isolatore per corda portante

Tali particolari sono stati disegnati al CAD e esportati in formato STL per essere stampati 3D in altissima risoluzione con resina fondibile.
Tale resina è direttamente calcinabile e pronta per la microfusione. Ovviamente la microfusione è stata realizzata da chi ha mezzi ed esperienza. I risultati sono ottimi, a nostro giudizio.


I tiranti di poligonazione, in acciaio ramato da 0.4 mm sono saldati sul raccordo. Altri dettagli, quali attacco del tirante e della mensola al palo, attacco del tirante alla mensola e giunto a vite del tirante sono stati realizzati con fotoincisione da 0.2 mm.
particolare delle staffe di ancoraggio Qui a lato il dettaglio delle staffe di fissaggio dei pali al viadotto.
sospensione galleria in corrispondenza delle gallerie, per avere la corretta poligonazione, si rende necessario realizzare una sospensione particolare, ancorata ai muri di sostegno per mancanza di spazio.
montaggio pali sul viadotto Iniziamo l'installazione dei pali sulla linea pari. I primi ad essere piazzati sono quelli sul viadotto, fissati al legno della struttura con microviti.
montaggio pali di linea

montaggio pali di linea
Proseguiamo l'installazione e tendiamo la catenaria. Il conduttore viene testo fra due punti di regolazione, mentre la fune portante è lasciata molto morbida, in modo che, saldando i pendini, il conduttore non si arcui. Usiamo un flussante liquido e stagno privo di piombo.
tenditore Come accennato il conduttore viene teso fra due punti di regolazione. Qui a lato il tenditore di destra. Di questi si è già parlato qui.
installazione completata L'installazione è completata. Non rimane che testare dinamicamente il tutto e verniciare la catenaria in verde scurissimo.
il caimano in test Eseguiamo alcuni test dinamici con mezzi diversi. Il primo a impegnare la catenaria è il caimano ACME.
Test 803 Si prosegue con altri mezzi.
dettaglio pantografo Dettaglio del pantografo.
segnaletica Installiamo anche la segnaletica.
Proseguiremo con l'installazione della linea sul binario dispari a breve.
Il breve video qui sotto è il test effettivo della linea aerea.


ATTENZIONE!!
Javascript non abilitato. Controlla le opzioni del tuo browser.
 TrainPassion © all rights reserved  | contatti | credits | termini di utilizzo | privacy